La Malattia da Reflusso Gastroesofageo

//La Malattia da Reflusso Gastroesofageo

La Malattia da Reflusso Gastroesofageo

In Europa tra il 7,7% e il 15% della popolazione manifesta bruciori alla “bocca dello stomaco” una volta a settimana (in America il 30%, mentre in Asia solo il 3% circa): tale disturbo è chiamato reflusso gastroesofageo. La malattia da reflusso gastroesofageo è una patologia che si manifesta quando il contenuto acido dello stomaco refluisce nell’esofago.

Cosa succede nel reflusso gastroesofageo?

Quando mangiamo, e soprattutto mastichiamo, nella bocca si forma il così detto bolo che dalla bocca scende nell’esofago, una sorta di canale. L’esofago è circondato da una serie di muscoli che contraendosi e rilassandosi, spingono il bolo lungo l’esofago, fino allo stomaco. Tra esofago e stomaco esiste una valvola, una sorta di apertura controllata, chiamata sfintere esofageo che si apre solo il tempo necessario per far passare il bolo nello stomaco. Se questa valvola si apre quando non dovrebbe, ciò che è presente nello stomaco (compresi succhi gastrici e acido cloridrico), risale nell’esofago causando i disturbi classici del reflusso. I vapori del reflusso possono inoltre essere respirati causando le così dette manifestazioni extraesofagee.

In Europa tra il 7,7% e il 15% della popolazione manifesta bruciori alla “bocca dello stomaco” 1 volta a settimana.

Sintomi della Malattia da Reflusso Gastroesofageo

I sintomi classici del reflusso sono bruciore dietro lo sterno e rigurgito acido. Molto frequente è anche un dolore al centro del petto, simile al dolore cardiaco chiamato angina. Come già accennato esistono anche sintomi che non colpiscono strettamente l’esofago: tosse cronica, asma non allergico, mal di gola, raucedine. In presenza di lesioni a livello dell’esofago si può avere disfagia (disturbi nella deglutizione) e, soprattutto nei soggetti più anziani dispepsia (difficoltà a digerire).

Come Comportarsi in caso di Malattia da Reflusso Gastroesofageo

  • Abolire o ridurre il fumo di sigaretta.
  • Mettere sotto le gambe del letto, dalla parte della testa uno spessore di circa 10 cm (due pezzetti di legno ad esempio) e comunque cercare di dormire con la testa sollevata.
  • Non sdraiarsi immediatamente dopo aver finito di mangiare.
  • Se in sovrappeso o obesi ridurre il peso e portarlo entro la norma.
  • Svolgere regolarmente attività fisica
  • Non fare pasti troppo abbondanti
  • Evitare i cibi grassi
  • Masticare il più a lungo possibile
  • Eliminare i superalcolici e limitare gli alcolici in generale
  • Ridurre caffè, cioccolato e spezie nella dieta.

Come comportarsi in caso di Malattia da Reflusso Gastroesofageo

By | 2014-04-23T18:43:29+00:00 maggio 17th, 2014|Categories: Salute|Tags: , , , , |0 Comments

Leave A Comment