Cerca nel Sito

Contattami

VivieNutri.it

Categorie

Il Diabete Gestazionale

Il diabete gestazionale è definito caratterizzato da un’aumentata glicemia a digiuno e/o post-prandiale con inizio durante la gravidanza che nella maggior parte dei casi si risolve poco tempo dopo il parto. Secondo le statistiche, circa 4 donne su 100 vanno incontro ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue, che non erano stati mai rilevati prima. Il diabete gestazionale rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza del diabete di tipo 2. Questo tipo di diabete se non adeguatamente trattato è associato con un’aumentata mortalità perinatale, aumento delle malformazioni, microsomia, ittero, ipoglicemia e disturbi respiratori.

diabete gestazionale

Cause e Sintomi del Diabete Gestazionale

Le cause del diabete gestazionale sono riconducibili alla secrezione da parte della placenta di ormoni che contrastano l’effetto dell’insulina: nella maggior parte dei casi la gestante risponde aumentando la secrezione di insulina nel corpo, tuttavia in alcuni casi se il pancreas non è in grado di venire incontro a questa aumentata richiesta di insulina, i valori di glicemia aumentano e si va incontro al diabete gestazionale.

I sintomi del diabete gestazionale sono spesso poco evidenti, alcuni di questi sono: aumento della sete e della frequenza con cui si urina, perdita di peso, disturbi nella vista, cistiti, candidosi e infezioni frequenti. Alcuni fattori come l’obesità e la familiarità per il diabete possono aumentare la possibilità che la donna gravida vada incontro a questo tipo di diabete.

Diagnosi di Diabete Gestazionale

Generalmente già durante la prima visita in gravidanza, soprattutto per le donne più a rischio, è valutata la glicemia a digiuno. Se vengono rilevati valori glicemici compresi tra 92 mg/dl e 126 mg/dl si tratta di diabete gestazionali. Se i valori invece risultano inferiori a 92 mg/dl, la donna è sottoposta tra la 24esima e la 28esima settimana a test da carico di glucosio (75 mg), con verifica della glicemia all’inizio, dopo un’ora e dopo 2 ore. Si parla di diabete gestazionale se i valori superano:

  • Glicemia ≥ 95 mg/dl a digiuno
  • Glicemia ≥ 180 mg/dl dopo un’ora
  • Glicemia ≥ 155 mg/dl dopo 2 ore.

diabete gestazionale

Cosa fare in caso di Diabete Gestazionale

In caso di diagnosi di diabete gestazionale, è opportuno che la donna monitori i valori della glicemia durane la giornata. Deve ovviamente prestare particolare attenzione alla dieta che deve essere sana e bilanciata, ricca di verdura e legumi i quali, essendo ricchi in fibre aiutano a controllare la glicemia. Inoltre, la gestante deve porre particolare attenzione a consumare buone quantità di acqua evitando bevande dolci e i superalcolici. Importante, se non ci sono controindicazioni, è anche praticare un po’ di attività fisica quotidiana, che risulta utile nel controllo della glicemia. Infine a discrezione del medico, se seguendo gli accorgimenti sopra riportati, non si riesce a mantenere la glicemia entro un intervallo ottimale, è utilizzata l’insulina.

Dott.ssa Chiara Cevoli

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>