Il Rame

Il Rame

Risale a meno di un secolo fa il riconoscimento del rame come elemento nutrizionale essenziale per l’uomo e ad oggi le sue attività biologiche non sono ancora del tutto note. Il rame è oltremodo fondamentale per l’igiene pubblica: possiede naturali proprietà batteriostatiche e previene la proliferazione degli organismi patogeni nelle acque potabili.

Funzioni del Rame

Il rame all’interno del nostro corpo entra a far parte della struttura di numerosi enzimi, circa una ventina, alcuni dei quali dipendono da questo minerale per il loro funzionamento. Il rame è fondamentale per lo sviluppo dell’embrione, la crescita, la maturazione di globuli rossi e bianchi, è importante per le ossa, partecipa al trasporto del ferro, lo sviluppo del cervello, il battito del cuore e per il metabolismo di colesterolo e glucosio.

Fonti Alimentari di Rame

Gli alimenti più ricchi in rame sono fegato, rene, molluschi, alcuni frutti e la frutta secca. Anche l’acqua contiene rame, la quantità dipende dalla falda e dal suolo dal quale proviene.

rame alimenti

Fabbisogno di Rame

Lattanti 0.2 mg
Bambini (1-10 anni) 0.4-0.7 mg
Adolescenti (11-17 anni)

Maschi

Femmine

 

0.8-1.0 mg

0.9 mg

Adulti (dai 18 anni in poi)

Maschi

Femmine

 

0.9 mg

0.9 mg

Gravidanza 1.2 mg
Allattamento 1.6 mg

 

rame

Carenza di Rame

La carenza di rame causa: anemia, anomalie ossee, problemi circolatori e cardiaci, mal funzionamento del sistema nervoso, immunitario, dei reni, dei polmoni, della tiroide e del pancreas.

Malattie Legate al Rame

Sono 2 le malattie legate a questo minerale e in entrambi i casi si tratta di malfunzionamenti nel suo metabolismo di origine genetica.

  1. Malattia di Menke: è una malattia genetica legata la sesso (cromosoma X). È caratterizzata da un deficit di rame e di diverse proteine contenenti rame. Causa ritardo nell’accrescimento, ritardo mentale, anomalie ossee. È spesso mortale poiché difficile da diagnosticare.
  2. Malattia di Wilson: anche questa su base genetica, consiste in un aumentato assorbimento di questo minerale. È caratterizzata da cirrosi epatica, rigidità, turbe psichiche, difetti nella pigmentazione. Il trattamento consiste nella somministrazione di zinco per limitare l’assorbimento intestinale del rame.

Bibliografia
Mariani Costantini, Cannella, Tomassi; Alimentazione e nutrizione umanaIl pensiero scientifico editore
LARN

Dott.ssa Chiara Cevoli

By | 2014-05-26T11:23:44+00:00 agosto 11th, 2014|Categories: Minerali|Tags: , , , , , , |0 Comments

Leave A Comment