Stevia: il Dolcificante Naturale

//Stevia: il Dolcificante Naturale

Stevia: il Dolcificante Naturale

La stevia, Stevia Rebaudiana Bertoni, è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Composite. Cresce spontaneamente in Amazzonia ed è coltivata e consumata in Thailandia, Israele, Cina e in America Meridionale.

Proprietà della Stevia

Le foglie di questa piccola pianta sia al naturale sia dopo essiccazione al sole, hanno un altissimo potere edulcorante (dolcificante): circa 350 volte maggiore dello zucchero bianco ma con zero calorie. Il merito di tale proprietà è da ascrivere a tre principi attivi contenuti nella stevia: lo stevioside (è tra le 110 e 270 volte più dolce dello zucchero da tavola), il rebaudioside A e il rebaudioside C (rispettivamente più dolci di 150-380 volte e 40-60 volte rispetto allo zucchero bianco), che si ritrovano soprattutto nelle foglie.

Sono ascritte a questa pianta numerose proprietà: sembra aiuti a ridurre il diabete, ha effetti benefici a livello del pancreas e ha attività antibatterica e antifungina. Sembrerebbe anche utile in caso di iperattività, ipertensione, indigestione. Uno studio ne sottolinea la capacità di aumentare la tolleranza al glucosio. Inoltre, a differenza dello zucchero non causa la carie.

stevia: il dolcificante naturale

Come si usa la Stevia?

Le foglie fresche, reperibili solo se si possiede una piantina, non hanno molti usi: possono essere masticate per placare la fame grazie al forte sapore dolce che scaturiscono. Le foglie possono essere però essiccate ed utilizzate come dolcificante: formate dei piccoli mazzetti con i rametti della pianta e appendeteli a testa in giù in un luogo ben areato e asciutto. Una volta secche, triturate le foglie in un mixer: avrete preparato così il dolcificante grezzo. Purtroppo a causa del forte retrogusto di liquerizia, la stevia non è particolarmente apprezzata come dolcificante per caffè, bibite e bevande, ma può trovare impiego nella preparazione di dolci, marmellate o altri piatti in cucina.

Con le foglie tritate è possibile ottenere lo sciroppo: portate ad ebollizione due tazze di acqua con un cucchiaino di foglie secche tritate. Questa preparazione può essere utilizzata per bagnare il pan di spagna delle torte (eventualmente vi si può aggiungere del rum o altro liquore).

In Giappone la stevia è utilizzata come dolcificante nella Coca Cola Light; nell’Unione Europea e in altri paesi invece l’uso della stevia nei prodotti alimentari è vietato: essa può essere venduta solo come integratore alimentare (fino al 2011 in Italia la vendita della stevia non era consentita).

la stevia

Come Utilizzare la Stevia in Cucina

Come precedentemente detto, la stevia può essere utilizzata per la preparazione di torte, biscotti, marmellate, etc. Considerando che la Stevia ha un potere dolcificante circa 100 volte maggiore di quello del comune zucchero, per sostituirlo a quest’ultimo nelle vostre ricette basterà dividere per 10 la quantità di zucchero da utilizzare per trovare la quantità corrispondente di stevia. Se ad esempio per la vostra ricetta sono necessari 90 gr di zucchero, la quantità corrispondente di stevia sarà: 90: 10 = 9 gr di stevia.

Dosaggio della Stevia

La FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura) e l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) hanno stabilito una “dose massima giornaliera” di 2 mg/Kg di peso corporeo di steviolo.

Valori Nutrizionali -100 gr

Tabella Comparativa Stevia – Zucchero (Saccarosio)

NUTRIENTE

STEVIA

ZUCCHERO

Kcal

0

387

Proteine

0

0

Carboidrati

98

99.98

Zuccheri

di cui polialcoli

0

98

/

/

Grassi

0

0

Dott.ssa Chiara Cevoli

By | 2014-09-14T14:00:09+00:00 novembre 5th, 2014|Categories: Integratori|Tags: , , , , , |0 Comments

Leave A Comment