Le fave

Le fave

Le fave, Vicia fab L., appartenenti alla famiglia delle leguminose, erano già conosciute nell’antichità con la macabra nomea di albergare le anime dei morti e portare brutti sogni. Ne esistono numerose varietà alcune utilizzate soprattutto per l’alimentazione animale.
Possono essere consumate crude, o cotte, passaggio che le rende più digeribili.

ripartizione percentuale dell'energia -fave

Proprietà Nutrizionali delle Fave

Le fave hanno un alto valore nutritivo: risultano infatti composte per il 51% da proteine. Sono molto ricche in ferro, potassio, rame, magnesio, selenio, oltre a contenere molte vitamine (soprattutto Vitamina C). La loro cottura causa la perdita della maggior parte delle vitamine e dei Sali minerali, così come la loro essiccazione. Grazie alle cospicue quantità di ferro sembra siano ottime nel contrastare l’anemia. Alle fave sono inoltre ascritte proprietà ipocolesterolemizzanti, diuretiche, sedative e sono consigliate anche in caso di affaticamento. Possono scatenare una fortissima reazione allergica nei soggetti affetti da favismo.

VALORI NUTRIZIONALI

(per porzione: 250 gr)
Kcal 102,5
Proteine 13 gr
Lipidi 1 gr
Carboidrati disponibili 11,25 gr
Fibra 12,5 gr
Sodio 42,5 mg
Potassio 500 mg
Ferro 4,25 mg
Calcio 55 mg
Fosforo 232,5 mg
Vitamina B1 0,275 mg
Vitamina B2 0,275 mg
Vitamina B3 3,175 mg
Vitamina A 27,5 µg
Vitamina C 82,5 mg

By | 2014-03-24T19:29:21+00:00 aprile 19th, 2014|Categories: Verdura|Tags: , , |1 Comment

Leave A Comment