È Verde e Non lo Mangio!

//È Verde e Non lo Mangio!

È Verde e Non lo Mangio!

Mi capita spesso durante il lavoro di incontrare genitori disperati perché i propri piccoli non ne vogliono assolutamente sapere di mangiare frutta ma soprattutto verdura.

Che la frutta e la verdura siano indispensabili per la nostra salute non è una leggenda o una diceria, esistono numerosissimi studi che lo dimostrano: i prodotti della natura sono alla base di una sana alimentazione. Secondo le attuali linee guida bambini ed adulti dovrebbero consumarne 5 porzioni al giorno (in un recente studio è stato messo in evidenza che maggiori benefici si ottengono con un consumo giornaliero di 7 porzioni al giorno): se è complicato con gli adulti raggiungere questo obbiettivo, con i bambini potrebbe rivelarsi un’impresa impossibile. Esistono alcuni trucchi per rendere le verdure più appetibili ai più piccoli.

alcuni pratici consigli

Come far Mangiare le Verdure ai più Piccoli

  • Come far Mangiare le Verdure ai più PiccoliPrima regola fondamentale è quella di introdurre le verdure fin dalla tenera età. Non vi demoralizzate se le verdure dai sapori più forti come cavolo, cavolfiore, carciofi non sono subito gradite: riprovate perché il gusto dei bambini cambia in fretta e il cavolo che il mese scorso non mangiava potrebbe risultare oggi la verdura preferita.

 

  • Un buon modo di far avvicinare i bambini alla frutta e alla verdura è sotto forma di centrifugati: in questo modo le fibre assunte diminuiscono ma potrebbero risultare una soluzione per avvicinare i piccoli a sapori particolari come sedano e finocchio. Anche frullati di frutta e verdura insieme sono una buona soluzione: la dolcezza della frutta coprirà i sapori poco graditi delle verdure. Infine spremute e succhi: meglio optare per i primi, mentre per quanto riguarda i succhi di frutta attenzione agli zuccheri aggiunti.

 

  • Avvicinate i bambini alla natura, spiegate loro da dove vengono i prodotti sulla tavola, portateli spesso in campagna e fategli notare come cambiano i frutti della terra in base alle stagioni dell’anno.

 

  • Come far Mangiare le Verdure ai più PiccoliCostruite un piccolo orto in casa: piselli e fagioli possono essere coltivati in un piccolo contenitore con della semplice ovatta bagnata, qualche pianta di insalata in una vaso in balcone: insomma al via la fantasia e ricordate che anche i più ostili verso gli ortaggi faranno fatica a resistere alla tentazione di mangiare qualcosa coltivato da loro stessi.

 

  • Non portate in tavola piatti tristi, l’occhio vuole sempre la sua parte: giocate con le forme e i colori che la natura ci mette a disposizione, raccontate brevi storie o aneddoti sui prodotti in tavola. Gli spinaci di braccio di ferro, la mela di Adamo ed Eva, etc.

 

  • Utilizzate le verdure per preparare i condimenti del primo piatto: riso con la zucca, pasta e zucchine, riso o pasta con spinaci, etc.

 

  • Portate in tavola delle alternative: preparate 2 contorni e fate scegliere loro quale preferiscono, ricordando di non accettare un “niente” come risposta.

 

  • A fine pasto no al dolce: al termine del pranzo e della cena proponete un frutto.

 

  • Infine ricordate che per spezzare la fame a metà mattina e a merenda è fondamentale inserire la frutta: poco calorica, molto nutriente e rappresenta sicuramente la scelta più sana.

Abituare i vostri figli a sapori forti e molto salati (snack, hamburger, patatine fritte, etc.) renderà il loro palato ma soprattutto il loro gusto meno propenso nell’accettare e gustare i meno saporiti e salati frutti della natura.

Fonte
www.airc.it (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro)

Dott.ssa Chiara Cevoli

By | 2014-05-10T11:40:04+00:00 giugno 17th, 2014|Categories: Frutta&Verdura|Tags: , , , |0 Comments

Leave A Comment