Che Fototipo Sei?

//Che Fototipo Sei?

Che Fototipo Sei?

Estate, inverno, mare o montagna, se ci esponiamo al sole una cosa non dobbiamo mai dimenticare: la crema solare che va scelta accuratamente in base al proprio fototipo. Scottarsi alla luce del sole non rappresenta un problema immediato (a parte la pelle arrossata e dolente), ma può predisporre a distanza di tempo allo sviluppo di alcuni tipi di tumori della pelle come il melanoma. Inoltre un’esposizione eccessiva e senza protezione al sole promuove l’invecchiamento della pelle.

Quale crema Solare Scegliere?

Non è facile scegliere il giusto fattore di protezione: secondo la Commissione Europea, una protezione con un fattore tra 15 e 25 è un buon compromesso per ogni tipo di pelle. Chi ha la pelle più scura può ridurre gradualmente il grado di protezione, ma non può scordare di metterla: infatti i raggi UV-A e UV-B possono danneggiare anche le pelli più nere. È inoltre fondamentale, quando scegliamo la nostra crema solare, di prestare attenzione alla presenza dei filtri anti UV-A e alla data di scadenza: a distanza di un anno dall’apertura la crema perde le sue proprietà di filtro e quindi la sua capacità di proteggere la nostra pelle.

Che Tipo Sei?

In base al colore della pelle dipende il grado di protezione.

  • Tipo I: capelli biondi o rossi, occhi chiari e lentiggini. È una pelle che si scotta facilmente e difficilmente si abbronza.
  • Tipo II: generalmente con capelli chiari, la pelle si scotta facilmente e si abbronza poco.
  • Tipo III: la pelle si scotta ma si abbronza.
  • Tipo IV: generalmente capelli e occhi scuri, raramente si scotta ma si abbronza facilmente.
  • Tipo V o VI: occhi e capelli marroni o mori, la pelle è naturalmente scura anche quando non ci si espone al sole.

colore della pelle e fototipo

Quanto posso stare al Sole?

Il calcolo è abbastanza semplice:

Valore della pelle x Fattore Protettivo della Crema Solare = Tempo di Esposizione al Sole

Ad esempio un soggetto di fototipo II (valore 5) che usa una crema protettiva 20, potrà stare al sole: 5 x 20 = 100 cioè un ora e 40 minuti (non nelle ore centrali però). Se si desidera passare più ore al sole, sarà necessario utilizzare una crema solare con un fattore protettivo maggiore.

FOTOTIPO

VALORE

I

5

II

5

III

10

IV

15

V

15

VI

15

 

fototipo

Consigli sulle creme solari

Sembrerebbe che la scelta migliore sia spalmarsi la crema solare almeno 15 minuti prima di esporsi al sole (quindi a casa), per poi applicarla nuovamente nel corso della giornata ogni 2-3 ore e comunque sempre dopo aver fatto il bagno, anche se sulla confezione della crema è riportata la dicitura waterproof.

Oltre alla crema come mi proteggo dal sole?

Soprattutto per i fototipi più sensibili e per i bambini sarebbe opportuno l’uso di un cappello e occhiali da sole (sarebbe preferibile quelli che riportano in etichetta “assorbimento di radiazioni solari fino a 400 nm di lunghezza d’onda”). Nello ore centrali della giornata è bene prendere una pausa dal sole e rilassarsi sotto l’ombra.

I neonati sotto i 6 mesi di vita non dovrebbero mai essere esposti alla luce solare diretta, mentre i bambini devono essere costantemente protetti da una crema solare con un fattore di protezione superiore a 15. È infatti importante ricordare che le ustioni nei primi anni di vita rappresentano un fattore di rischio per lo sviluppo di melanomi da adulti: diversi studi hanno dimostrato una correlazione tra intensa esposizione al sole e scottature nell’infanzia e nell’adolescenza e una probabilità più che doppia di sviluppare il melanoma in futuro.

Dott.ssa Chiara Cevoli

By | 2014-04-28T11:46:51+00:00 giugno 9th, 2014|Categories: Benessere|Tags: , , , , , , |0 Comments

Leave A Comment