Il Latte Materno

///Il Latte Materno

Il Latte Materno

Le fasi del Latte Materno

La produzione del latte da parte della mammella è detta lattazione. Il latte prodotto dalle mammelle, non ha sempre la stessa composizione, si distinguono infatti 3 fasi principali di produzione del latte:

  1. La prima fase inizia con il parto quando la mammella sotto stimolo ormonale produce colostro.
  2. Dopo 5/6 giorni dal parto inizia la produzione del latte di transizione.
  3. Dopo circa 10 giorni la mammella inizia a produrre il vero e proprio latte materno.

Queste transizioni seguono le diverse necessità nutritive del neonato dai primi giorni di vita fino ad almeno il sesto mese.

Prima fase: Colostro

Il colostro di colore giallo/arancio (colorazione data dalle grandi quantità di provitamina A) è un liquido denso, prodotto in quantità abbastanza ridotte, che contiene circa 55 Kcal per 100 ml. Risulta molto ricco in proteine (la cui concentrazione nei giorni diminuisce) e minerali (soprattutto sodio e cloro), mentre relativamente povero di grassi e zuccheri. La sua funzione fondamentale (oltre quella nutritiva) è di conferire fattori di difesa verso virus e batteri.

fasi e composizione del latte materno

Seconda fase: Latte di Transizione

È una via di mezzo tra il colostro e il latte materno. Aumentano le calorie per 100 ml: circa 60, così come grassi e zuccheri. Diminuiscono invece i minerali e le proteine.

Terza Fase: Latte Materno

Di colore bianco, contiene tutto ciò che serve per l’alimentazione del neonato. Non ha una composizione fissa, in quanto questa muta durante le poppate (ad esempio la quantità di grassi e proteine aumenta con il passare del tempo della poppata, per aumentare la sazietà del neonato) e con il passare del tempo. La composizione base è comunque standard e non cambia se la madre viene alimentata con dosi elevate di un determinato nutriente (ad esempio alzare la quantità di ferro nella dieta della madre, non influisce sulla quantità di ferro presente nel latte materno). Apporta circa 70 calorie per 100 ml.

Cosa contiene il latte materno?

Le proteine principalmente rappresentate sono quelle del siero (lattoalbumina e lattoglobulina); la caseina invece risulta molto meno rappresentata rispetto al latte di mucca. Tra le altre proteine presenti: lattoferrina (per l’assorbimento del ferro), sieroalbumina e anticorpi. I grassi nel latte materno sono molto importanti in quanto il neonato ricava principalmente da essi l’energia che gli occorre: sono rappresentati principalmente acidi grassi insaturi. I carboidrati nel latte materno sono presenti in quantità quasi doppia rispetto al latte di mucca: l’elemento principale è sicuramente il lattosio. Gli altri nutrienti presenti sono: minerali, vitamine, ormoni steroidei e tiroidei ed elementi del sistema immunitario.

Il latte animale più simile a quello umano è quello di asina (capra e mucca contengono quantità troppo elevate di caseina).

Bibliografia

Stefano Tasca; Allattamento, svezzamento e nutrizione del bambino. Dalla nascita a 2 anni: le solide ragioni di un’alimentazione naturale e sana. Casa Editrice Mammeonline, 2006

By | 2014-03-26T17:17:21+00:00 maggio 19th, 2014|Categories: Al femminile|Tags: , , , , |0 Comments

Leave A Comment