Latti Vegetali: istruzioni per l’uso

///Latti Vegetali: istruzioni per l’uso

Latti Vegetali: istruzioni per l’uso

Anche se a prima vista somigliano al latte di mucca, e forse per questo motivo si definiscono tali, in realtà altro non sono che bevande.

In commercio ne troviamo diverse tipologie tra cui:

  • Latte di soia: è fondamentale in questo caso acquistare quello di derivazione biologica poiché spesso la soia non biologica può essere OGM. Questo latte contiene grassi, proteine, carboidrati e pochi Sali minerali. È ricco di vitamina E e di lecite che aumentano il colesterolo buono e contrastano la sintesi di quello cattivo.
  • Latte di riso: è ricco di carboidrati, è quindi una riserva di energia prontamente disponibile. Il suo sapore dolce lo rende adatto per la preparazione di dolci al posto del latte di mucca. Un buon latte di riso deve essere fatto con riso integrale.
  • Latte di avena: naturalmente dolce è fonte di vitamina E, acido folico e fibre. Aiuta a controllare il colesterolo.

Oltre a questi possiamo trovare: latte di miglio, di farro, di orzo, di cocco.

Come scegliere le bevande vegetali al supermercato?

Non è semplice: i prodotti che si trovano in commercio sono infatti troppo spesso ricchi in zuccheri aggiunti (assolutamente non necessari in quanto la maggior parte di questi latti sono naturalmente dolci) ed altri ingredienti che oltre a rendere più palatabile la bevanda non servono a nulla. È opportuno quindi imparare a scegliere tra le diverse tipologie disponibili in vendita imparando a leggere l’etichetta: gli unici ingredienti che si dovrebbero trovare sono l’acqua e il legume o il cereale utilizzato per produrre la bevanda. Il cereale sarebbe preferibile fosse integrale, meglio ancora se da agricoltura biologica: nella bevanda si troveranno così fibre e saranno assenti composti chimici. Spesso tra gli ingredienti si trova anche un olio, in genere quello di girasole, che serve a dare consistenza e colore al latte vegetale.

Ecco alcuni esempi di bevande vegetali:

Granarolo 100% Vegetale -BEVANDA VEGETALE UHT A BASE DI RISO

Ingredienti: Acqua, riso (17%), olio di riso, sale.

Carboidrati per 200 ml (1 bicchiere)di cui zuccheri

Fibre

24 gr18, 2 gr (quasi 4 cucchiaini)

0 gr

Avena Vital Nature

Ingredienti: acqua, avena da agricoltura biologica

Carboidrati per 200 ml (1 bicchiere)di cui zuccheri

Fibre

15.2 gr11.2 gr (2 cucchiaini abbondanti)

1,6 gr

Latte di soia –Bene sì Coop

Ingredienti: acqua, semi di soia* decorticati 7.2%. *biologico

Carboidrati per 200 ml (1 bicchiere)di cui zuccheri

Fibre

1.4 gr (meno di mezzo cucchiaino)

Granarolo 100% Vegetale -BEVANDA VEGETALE UHT A BASE DI SOIA

Ingredienti: Acqua, semi di soia decorticati (6,4%), zucchero, fibra alimentare (inulina) (1,2%), aromi naturali, cloruro di potassio, stabilizzante: gomma di gellano.

Carboidrati per 200 ml (1 bicchiere)di cui zuccheri

Fibre

6.6 gr6.6 gr (1 cucchiaino e mezzo)

2.4 gr

Zucchero, aromi e stabilizzanti sicuramente rendono questa bevanda molto più gustosa della controparte a base di sola soia ma anche più ricca in zuccheri: la bevanda risulta molto più appetitosa, piacevole da bere e spesso ne beviamo anche di più rispetto a quelle che mancano di zuccheri aggiunti. È proprio la notevole quantità di zucchero che assumiamo oggigiorno con l’alimentazione una delle cause dell’epidemia di obesità e diabete che sta caratterizzando i Paesi occidentali.

Dott.ssa Chiara Cevoli

By | 2015-11-19T15:05:56+00:00 novembre 19th, 2015|Categories: Cibi Commerciali|Tags: , , , , |0 Comments

Leave A Comment